• Odontoiatria
  • Riabilitazione
  • Terapia del dolore
  • Chirurgia
  • Clinica
  • Trattamenti estetici
  • Radiologia
  • Esami strumentali e diagnostica

Podologia, ipercheratosi e callosità: cause e rimedi

Per callosità si intende un ispessimento dello strato corneo dell’epidermide che può essere Fisiologica (area circolare, ispessita ma PRIVA di Dolore) o PATOLOGICA (tiloma: quando c’è un anormale ispessimento dello strato corneo della cute con manifestazioni DOLOROSE).
Le cause sono date da microtraumatismi diretti o alternati. Le zone dove vengono a formarsi le ipercheratosi sono In corrispondenza di sporgenze ossee o di aree di carico o sfregamento eccessivo,

La stagione del mal di gola: come combatterlo

Cos’è la gola o faringe? E’quella parte anatomica che sta in fondo alla bocca e che permette il passaggio dell’aria e del cibo. Possiamo immaginarla come un cerchio, delimitato dalla base della lingua, dal velopendulo e dall’uvola, dai pilatri tonsillari e dalle tonsille (o logge tonsillari).

A cosa serve la gola? Possiamo definirla una PORTA DI PASSAGGIO per il cibo e per l’aria: il cibo e le bevande vengono deglutite e passano nell’esofago e nello stomaco;

Dermatologia, i consigli per curare la pelle del tuo bambino

Il tuo bambino ha prurito? Ha delle chiazze rosse? Ha la pelle “ruvida”?
Queste possono essere manifestazioni di dermatite atopica. E’ la malattia cutanea più frequente nel bambino e può essere un segno di predisposizione alle allergie. E’ una malattia non contagiosa, genetica, che dipende da un’alterata barriera cutanea a causa della carenza di un grasso,

Scoliosi: domande e …risposte

Che cos’è la scoliosi?

La scoliosi è una malattia che si può presentare con una o più curve laterali della colonna vertebrale e con una rotazione delle vertebre che possono provocare un gibbo o una bombatura  su un lato della schiena, in quanto la deformità coinvolge anche la gabbia toracica. Nei casi più gravi può comportare disfunzioni respiratorie.

Incontinenza urinaria e prolasso genitale dopo il parto: meglio prevenire che curare!

La gravidanza e il parto sottopongono il corpo della donna a molte trasformazioni; i cambiamenti ormonali, il peso dell’utero gravido, gli sforzi e le manovre del parto possono causare l’indebolimento o la lesione dei muscoli del pavimento pelvico, che costituisce il nostro fisiologico meccanismo di continenza urinaria e fecale. Quindi gravidanza e parto rappresentano due momenti chiave per lo sviluppo di alterazioni del perineo: prolasso genitale e incontinenza urinaria sono piuttosto comuni,

Agopuntura contro i disturbi mestruali

Moltissime donne soffrono di disturbi mestruali.

I disturbi mestruali possono riguardare diversi aspetti: la regolarità del ciclo, la durata delle mestruazioni, la quantità delle perdite di sangue, il dolore. Tutti questi aspetti influiscono sulla vita della donna, sul suo lavoro, sul rapporto con il proprio corpo e con il proprio uomo. Dal 15% al 70% della popolazione femminile soffre di dolori mestruali a carattere ricorrente,

Malposizione fetale (presentazione podalica)

Il parto vaginale spontaneo può avvenire solo se il feto si trova all’interno dell’utero con la testa rivolta verso il basso, cioè verso il canale vaginale; questo tipo di presentazione è detta “cefalica” ossia “di testa”.

Circa il 4% dei feti si presenta podalico cioè si trova all’interno dell’utero con i piedi in basso e la testa in alto,

Agopuntura per il benessere della donna

Un aiuto dall’agopuntura…

  • se cerchi un bimbo…
  • se sei in gravidanza…
  • se hai disturbi mestruali…
  • se hai dolore pelvico…
  • se soffri dei sintomi della menopausa…

Infertilità: le dimensioni del problema
Si definisce sterilità l’assenza di concepimento dopo un anno di rapporti non protetti mentre per infertilità si definisce la riduzione della capacità fecondante dell’individuo.

Mal di schiena: come riconoscerlo e come curarlo. Lo specialista risponde.

L’80% della popolazione mondiale è stata colpita almeno 1 volta nella sua vita dal “mal di schiena”, e proprio il mal di schiena è la prima causa di assenza dal lavoro, seguita dalle sindromi da raffreddamento. Ecco come si spiega perché molti medici specialisti se ne occupino, e si siano sviluppate numerose tecniche di diagnosi e cura di questo “male”.

La prima visita dallo specialista in Ortodonzia: qual’è l’età giusta?

Secondo l’AAO (Associazione Americana degli Ortodontisti, a livello mondiale il riferimento standard per l’ortodonzia) l’età giusta per recarsi alla prima visita ortodontica è tra i 4 e i 7 anni. Il contatto precoce con lo specialista in ortodonzia consente al bambino di vivere l’incontro con serenità perchè privo di urgenza terapeutica. L’ortodontista che visita il bambino valuta se ci sono problemi funzionali,

12