Terapie Fisiche

Le terapie fisiche utilizzano a scopo curativo l’energia fisica prodotta da apposite apparecchiature.
Possono essere utilizzate da sole o assieme ad altri trattamenti di fisiokinesi terapia, nelle patologie infiammatorie e/o dolorose.

Laser Terapia

Laser è l’acronimo di ”Light amplification by stimulated emission of radiation”ovvero “amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazione”. La laser terapia consiste nell’utilizzare per scopo terapeutico nel settore della fisioterapia gli effetti prodotti dall’energia elettromagnetica generata da due sorgenti di luce laser.

La laserterapia è controindicata nei casi di gravidanza,epilessia e neoplasie.

Tecar Terapia®

La Tecar terapia (Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) è una tecnica del tutto innovativa che stimola energia dall’interno dei tessuti, attivando naturali processi riparativi e antinfiammatori attraverso uno strumento d’alta tecnologia.

La terapia Tecar utilizza cariche elettriche presenti sotto forma di ioni, all’interno dei tessuti. La stimolazione che se ne ricava lavora a livello cellulare, riattivando la circolazione sanguigna e innalzando considerevolmente il livello di temperatura corporeo. La Tecar Terapia® accelera i processi riparativi delle cellule, contribuendo così a una notevole riduzione dei tempi di recupero.

Magnetoterapia

La magnetoterapia è una tecnica che sfrutta i benefici dei campi magnetici a scopo curativo e riabilitativo.

E’ quindi una cura che si basa sull’applicazione di un campo magnetico, a basse o alte frequenze, tramite il quale si stimola la rigenerazione cellulare.

Ultrasuono Terapia

Si utilizza a scopo terapeutico l’effetto biologico prodotto dagli ultrasuoni, onde sonore con frequenza superiore alla soglia uditiva. La penetrazione delle onde sonore attraverso i tessuti ha un’azione di tipo meccanico (micromassaggio), termico e chimico. Il trattamento può essere effettuato per contatto diretto o per immersione della testina ultrasuoni in acqua (indicato nel caso di terapia alle piccole articolazioni di mani e piedi).

Gli ultrasuoni sono controindicati in presenza di infezioni, lesioni acute, tromboflebiti, alterazioni della sensibilità, gravidanza, presenza di cartilagini fertili (bambini fino ai 16 anni d’età).