Chirurgia vascolare

chirurgia_vascolareSi occupa della diagnosi e della cura delle patologie che colpiscono i vasi sanguigni e linfatici.

Prestazioni

  • Diagnostica vascolare non invasiva tramite ecocolordoppler (ecografia) per patologie riguardanti ogni distretto circolatorio: Carotideo vertebrale, Aorto iliaco, Iliaco cavale, Arterioso degli arti superiori ed inferiori, Venoso degli arti superiori ed inferiori
  • Patologie venose degli arti inferiori: varici
  • Teleangectasie (“capillari”) e varici reticolari mediante scleroterapia, Mousse (schiuma) e apparecchiature di ultima generazione come la Radiofrequenza
  • Ulcere degli arti inferiori
  • Terapia degli edemi linfatici
  • Terapia del “piede diabetico”

A chi si rivolge

logopediaAnche all’inizio del terzo millennio la malattia varicosa continua a rappresentare una delle patologie più diffuse tra la popolazione italiana, interessando prevalentemente il sesso femminile il quale, per ragioni soprattutto di tipo costituzionale oltre che di stile di vita, ne risulta colpito in modo preferenziale rispetto al sesso maschile.
La donna infatti è esposta fin dall’adolescenza, e per alcuni decenni della sua vita, all’azione degli ormoni sessuali (estrogeni e progesterone) con le loro ripercussioni negative sulle pareti venose. In un soggetto costituzionalmente predisposto, soprattutto per ragioni familiari, tali ormoni sono in grado di accelerare la comparsa di vene varicose.
La gravidanza, inoltre, rappresenta un momento predisponente primario per l’insorgenza di tale patologia, associando alla citata azione ormonale sulla parete venosa l’incremento di peso legato a tale condizione e l’aumento di volume del sangue circolante.
I disturbi provocati dalla presenza delle vene varicose sono molteplici: si va dal senso di peso e di stanchezza degli arti inferiori ai crampi notturni, dal gonfiore delle caviglie al senso di bruciore ed al prurito delle gambe.
Anche in assenza di tali sintomi tuttavia la donna, di qualsiasi età, si rivolge allo specialista in chirurgia vascolare perché, a differenza di quanto avveniva in passato, è sempre più sentita l’esigenza di eliminare l’evidente problema anche estetico rappresentato sia dai “capillari” che dalle dilatazioni venose che alterano la silhouette delle gambe.
Oggi esistono metodiche minivasive per il trattamento della patologia venosa mediante utilizzo di tecniche come il laser e la radiofrequenza.
Queste tecniche su indicazioni selezionate poste dallo Specialista e dopo accurato studio EcoColorDoppler possono costituire una valida alternativa al classico intervento di Stripping delle vene Safene; vengono inoltre utilizzate nel trattamento estetico delle teleangiectasie (capillari) e delle vene reticolari.


Specialisti

Dott. Massimiliano De Palma

Laureato in Medicina e Chirurgia a Ferrara nel 2001 con 110/110 e lode.
Specializzato a Ferrara in Chirurgia Generale indirizzo Chirurgia d’Urgenza nel 2007.
Aiuto c/o U.O. Di Chirurgia Generale e Chirurgia Laparoscopica del Presidio Ospedaliero Casa di Cura “Madonna della Salute” S.r.l. ULSS n. 19 Adria, Porto Viro (RO).
Iscritto all’Albo Professionale dei Medici Chirurghi della provincia di Ferrara dal 2002 al numero 3893.