• Odontoiatria
  • Riabilitazione
  • Terapia del dolore
  • Chirurgia
  • Clinica
  • Trattamenti estetici
  • Radiologia
  • Esami strumentali e diagnostica

Come costruiamo i nostri plantari?

orthomedicaNegli ultimi anni si sono modernizzate ed affinate le tecniche di acquisizione delle impronte dei piedi da fermo e in movimento. Per la costruzione di plantari e scarpe su misura non si usano più i vecchi calchi in schiuma, grossolani e scomodi, ma un sistema computerizzato di rilevazione pressoria della pianta dei piedi: il Sistema Baropodometrico Elettronico (B.P.E.).

Le fasi del lavoro:

 

  1. piediAcquisizione delle impronte tramite il Sistema Baropodometrico Elettronico (B.P.E.).
  2. Progettazione computerizzata del plantare secondo i dati pressori precedentemente raccolti, secondo la prescrizione del medico e le esigenze del paziente.
  3. Costruzione del plantare tramite una macchina di fresatura laser interfacciata con il sistema baropodomentrico (PhysiCADSoftware)
  4. Consegna e controllo: il Sistema baropodometrico consente di controllare in tempo reale come cambiano la postura in stazione eretta e il cammino con le calzature o i plantari neo-confezionati.

Quali sono i vantaggi di questo sistema?

 

  • baropodo1I plantari sono costruiti sulla base delle impronte rilevate durante il cammino (in dinamica) e secondo la prescrizione medica;
  • I plantari hanno minimi spessori e ottima vestibilità, anche nelle calzature da donna;
  • I plantari sono adattabili ad una specifica calzatura;
  • I Plantari sono riproducibili perfettamente e velocemente, perché il computer conserva la memoria dell’esame baropodometrico e del progetto del plantare;
  • Questo sistema è ecologico, perché non produce polveri inquinanti e residui tossici.

 

Print Friendly, PDF & Email